La lunga marcia del WiFi (18)


Siamo ormai alla fine di aprile e, nonostante quanto pubblicato sul sito del Comune in data 2 febbraio 2011, in realtà solo chi si affaccia sulla piazza di Sampeyre, gli abitanti di Rore e quanti riescono ad essere “a vista” di San Maurizio (tra i quali il sottoscritto) possono usufruire del servizio. Infatti il trasmettitore che dovrebbe garantire il collegamento a tutta Sampeyre ed a buona parte delle frazioni del Comune, cioè quello posizionato a Sant’Anna, non è ancora attivo.
E’ passato un anno da quando sono state raccolte le firme e considerato l’orientamento turistico del nostro territorio, si è trattato di un anno perso. Perso per la comunicazione e la promozione che si sarebbe potuta fare per Natale e, ormai, anche per questa estate.
In un interessante articolo su lareteingabbia.net, si sostiene che il problema della scarsa attenzione dei nostri amministratori all’argomento, a livello nazionale, sia una questione di età (L’innovazione dei giovani amministratori). Non so se sia anche il caso di Sampeyre, ma non si può negare che qui non si sia dei “fulmini di guerra”. Il problema è che in questo settore (e parlo della comunicazione in generale) un anno perso equivale a 3-4 anni persi nel tempo normale. Ecco perché farsi anticipare da altri ci pone in una condizione di svantaggio che poi recuperare diventerà complicato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...